Passa ai contenuti principali

Storie di donne alla maratona di New York

So cosa pensate.
L’errore è quello di non essersi recata all’ospedale dopo la caduta.
No, mi dicono che l’errore non sia stato quello.
La più che ottuagenaria signora cade alla maratona di New York.
Corre e poi muore.
C’è un errore, mi continuano a dire.

Ah, giusto.
Se non al momento della caduta, Joy avrebbe dovuto farsi vedere dai medici perlomeno dopo aver tagliato il traguardo.
Una visita di controllo, che magari le avrebbe salvato la vita.
E questo l’errore?
Mi dicono di no.

Così rivedo la notizia, nelle parole essenziali.

Leggi il resto

Commenti