venerdì 5 gennaio 2018

Storie di donne: Maria e l'appuntamento

Maria, ci vediamo nel futuro, hai detto. Sì, hai ragione, davvero. Peccato che la cosa più giusta tu l’abbia detta alla fine, però. Sei timido, mi avvertirono. Quindi non è che mi aspettassi nulla di emozionante o spiazzante, soprattutto all’inizio. Sono timida, mi dicono. Quindi non è che avresti potuto aspettarti qualcosa di diverso. Di quel che è stato. Alle otto, hai proposto, ci vediamo alle otto da te. Alle otto e qualcosa in più, ho pensato, sommando a mente il rituale e inevitabile ritardo. Da me. Sono entrambi timidi, hanno osservato in molti, tra amici, simpatizzanti o semplici spettatori di una possibile, avvincente storia d’amore...

Leggi il resto

Nessun commento:

Posta un commento